OLAF: identificazione dei conflitti di interessi nelle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici connesse alle azioni strutturali dell’U.E..

aprile 1, 2014
Autore: Redazione

OLAFI conflitti di interesse negli appalti pubblici e le misure per ridurre i rischi ad essi connessi sono l’oggetto di un Documento (Identifying conflicts of interests in public procurement procedures for structural actions. A practical guide for managers) elaborato nel novembre 2013 da gruppo di esperti di 10 Stati membri (Bulgaria, Polonia, Malta, Croazia, Ungheria, Danimarca, Slovacchia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Romania) con il sostegno dell’OLAF, l’organo antifrode della Commissione Europea.

La guida si rivolge ai dirigenti ed al personale che operano nell’ambito delle Autorità di gestione e delle Autorità beneficiarie nazionali che agiscono come amministrazioni aggiudicatrici secondo le regole del Codice dei contratti.  Sebbene non sia giuridicamente vincolante per gli Stati membri, rappresentando solo una sorta di linee guida, essa ha concrete implicazioni sulla c.d. Politica di Coesione e sulla gestione delle azioni strutturali finanziate dal bilancio dell’U.E. per il periodo 2014 – 2020.

Peraltro, un approccio comune nella prevenzione delle criticità era l’obiettivo, a favore delle amministrazioni aggiudicatrici, di un altro lavoro predisposto dalla Commissione nel febbraio 2009 (Nota informativa sugli indicatori di frodi ai danni del FERS, del FSE e del FC) che descrive gli schemi più comuni di frode nei contratti pubblici ed i relativi indicatori di rischio.

Tenendo conto di queste premesse, la nuova guida, che espone alcune  esperienze acquisite da uno Stato membro, presenta aspetti di indubbia valenza che superano l’ambito specifico in cui è stata elaborata: tracciare il percorso utile per l’identificazione delle situazioni e delle condizioni in cui, nelle procedure di affidamento, vi è una possibile interferenza (attuale, potenziale o solo apparente) di interessi secondari in grado di compromettere quelli generali.

Buone prassi, suggerimenti, procedure e strumenti ed, in breve, un’ampia sensibilizzazione intorno ad un tema che coinvolge gli organismi deputati al  controllo delle procedure di aggiudicazione, indipendentemente dal fatto che gli appalti pubblici siano finanziati con risorse dell’Unione europea (31 marzo 2014, fc).

IDENTIFYING CONFLICTS OF INTERESTS IN PUBLIC PROCUREMENT FOR STRUCTURAL ACTIONS A PRACTICAL GUIDE FOR MANAGERS

NOTA INFORMATIVA SUGLI INDICATORI DI FRODI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current day month ye@r *

BANCHE DATI

GOOGLE TAGCLOUD